Home » Blog Piscine Castiglione » Chiusura Invernale: 6 Consigli Per Prenderti Cura Della Tua Piscina

Chiusura Invernale: 6 Consigli Per Prenderti Cura Della Tua Piscina

Copertura Piscina

La bella stagione ormai è un ricordo lontano ed è giunto il momento del “riposo” per la tua adorata piscina. Anche se l’inverno non è ancora iniziato, è importante organizzarsi con il dovuto anticipo ed occuparsi step dopo step di tutte le attività necessarie. In questo modo l’acqua rimarrà pulita e cristallina fino alla prossima bella stagione!

Non sai da dove iniziare? Niente paura, eccoti una breve guida che ti aiuterà a eseguire tutti i passaggi utili per preparare la vasca alla stagione fredda senza sprecare tempo.

1. Procedi quando la temperatura dell’acqua è sotto i 14°

La prima cosa importante da sapere è che, come d’estate, anche durante l’inverno la piscina continua ad essere “viva”: al suo interno possono svilupparsi batteri e alghe in grado di danneggiare la vasca durante il periodo invernale. Ecco perché tutte le operazioni di chiusura vanno svolte quando la temperatura dell’acqua è bassa e quindi a partire dai primi giorni di ottobre: questo eviterà la proliferazione dei microrganismi inquinanti.

2. Svuotare o non svuotare?

Probabilmente lo sai già ma ci teniamo a ricordarlo comunque: durante i trattamenti di chiusura non devi svuotare la piscina. Questo perché l’acqua al suo interno serve a mantenere stabile la struttura e i materiali con cui è stata costruita la vasca, che si tratti di acciaio, cemento o metacrilato. La spinta del terreno esterno potrebbe danneggiarli e creare dei disagi. Inoltre, tenendo l’acqua già presente, ne risparmierai un bel po’. Anche perché è stata trattata con prodotti di disinfezione ed è un bene prezioso alla quale hai dedicato cure e attenzioni. Sarebbe un peccato sprecarla inutilmente, non credi?

3. Via libera alle grandi pulizie (automatiche)

Come far splendere una piscina da cima a fondo? Semplice: pulisci i bordi e rimuovi detriti, foglie o altre sostanze organiche che si sono depositati sul fondo. Non hai abbastanza tempo a disposizione? I Robot o altri tipi di pulitore automatico sapranno darti un valido aiuto!

4. Risveglia la vena chimica che c’è in te

Tira fuori il tuo kit da laboratorio e inizia il trattamento d’urto con il cloro: è il momento della clorazione shock! Perché si effettua questa operazione? Per eliminare i batteri ed evitare che si formino alghe mentre la piscina è coperta.

E non finisce qui! Alcalinità, durezza, pH dell’acqua… armati di analizzatore e controlla che sia tutto in regola. Ci sono dei range di valori specifici da rispettare: quello del pH dev’essere tra 7,2 e 7,4 mentre per il cloro si oscilla tra 0,6 ppm e 1,5 ppm.

5. Ad ogni filtro il suo trattamento

Solo dopo aver concluso tutti gli accertamenti si può procedere con la pulizia dei filtri. Skimmer o sfioro? Come ben saprai, esistono diversi sistemi di filtrazione e ognuno richiede una manutenzione specifica. Ora puoi spegnere l’impianto di filtrazione e salutare la tua piscina… ci si rivede in primavera!

6. Infine, la copertura

Coprire la piscina d’inverno significa proteggerla dagli agenti atmosferici che potrebbero danneggiare le sue parti più delicate come rivestimenti, tubazioni e sistema di filtrazione.

Diversamente da quello che si può pensare, il telo invernale non è l’unico sistema di copertura per la stagione fredda. A tapparella, telescopica e non solo: ci sono molte alternative per coprire la tua vasca ed evitare brutte sorprese in fase di riapertura il prossimo anno.

E proprio a proposito di coperture, sapevi che fino al 31 dicembre 2020 puoi pagarle la metà? Scegli la tua nuova piscina entro fine anno e impreziosiscila con gli accessori firmati Piscine Castiglione: sono in promozione al 50%!

Vuoi ottimizzare ancora di più i tempi? Rivolgiti ai Service Piscine Castiglione: sapranno consigliarti al meglio per proteggere il tuo specchio d’acqua dal freddo e altri agenti atmosferici.

Contattaci